Come accettare il dolore nella tua vita e capirne il significato?

Per sperimentare la gioia, dobbiamo conoscere il dolore. Questo è il principio del mondo in cui sono nati i nostri corpi e a cui appartengono le nostre emozioni ed esperienze. Se la tristezza è giusta, arricchisce la nostra vita mentale e ci porta informazioni, senza le quali la nostra personalità e il suo sviluppo altrimenti ristagnerebbero. Ma come affrontare il dolore che diventa sofferenza e non sembra avere un inizio o una fine?

Cos’è esattamente la tristezza?

La tristezza fa parte della dotazione di base della nostra vita emotiva. A volte può arrivare senza una ragione apparente, a volte è una reazione violenta a situazioni specifiche. Agisce sia a livello del corpo (lo stress che causa la tristezza provoca cambiamenti a livello del cervello) che dell’anima (la tristezza è vissuta come uno stato di sofferenza spiacevole).

 

Quali situazioni accompagnano più spesso il dolore?

La tristezza è la nostra reazione alla perdita – la perdita di una persona cara, la tristezza dopo la rottura con un partner, queste sono perdite reali. A livello della nostra mente, che ha il dono dell’immaginazione, ci si può sentire tristi anche per perdite immaginarie – perdita di possibilità, di libertà, di sicurezza (finanziaria o emotiva – per esempio, la mancanza dei propri genitori). Queste sono perdite strettamente legate agli scenari odierni e sono una sfida per ognuno di noi.

 

Qual è il significato del dolore?

La tristezza arriva in un momento in cui la nostra mente decide che non c’è motivo di lottare e non abbiamo modo di influenzare ulteriormente o invertire la situazione in cui ci troviamo. Lo scopo della tristezza è quello di rallentare il corpo dopo lo stress precedente. Questo crea uno spazio in cui possiamo elaborare ciò che è successo, mentre guariamo le nostre ferite e lentamente riportiamo la nostra vita alla normalità.

Come superare la tristezza se la stiamo già vivendo?

La tristezza ha bisogno del suo tempo. Ma la voce di oggi spesso ci spinge a liberarci del dolore o di altri disagi il più rapidamente possibile. La prima raccomandazione è di essere pazienti con se stessi. Tuttavia, il processo psicoterapeutico può aiutare a sfogare il dolore, che nel dialogo con un esperto ti permetterà di “viverlo in modo sano” e in futuro dotarti di risorse interne tali da aiutarti ad affrontare più facilmente momenti simili.

V2_hedepy-mundlina-2-w

Cosa fare quando il lutto dura troppo a lungo?

Un aspetto importante del lutto risulta essere che dopo un po’ di tempo si placa, finisce. Se porti vecchi lutti nella tua vita o il tuo dolore interiore non si placa, questo va probabilmente a scapito della tua qualità di vita e persino della tua salute (il lutto a lungo termine può provocare una maggiore infiammazione del corpo). Parlare con un esperto, sia attraverso una terapia online o un incontro faccia a faccia, può essere un buon trampolino di lancio per lavorare su argomenti che la tua mente può evitare se sono troppo minacciosi per lei.

 

Come può la psicoterapia aiutarmi con il dolore?

Il dolore non ha bisogno di essere curato, non è una malattia, ma la prova che tutto è “a posto”. Ma la sfida è imparare a lavorare con lui – a capirlo, a dargli il giusto spazio nella nostra vita e a permettergli di essere il nostro partner, non il nemico. La psicoterapia online vi guiderà in questo processo. Invece di soffrire, vi aiuterà a portare crescita nella vostra vita e vi permetterà di sperimentare consapevolmente non solo il dolore ma tutte le altre emozioni.

La vera storia del cliente e come la terapia lo ha aiutato:

“Non ho voglia di fare niente in primavera e in autunno, mi sento irritato e senza energia. Più cerco di superarlo, più peggioro. Non sono mai andato da uno specialista perché non soffro di depressione, lo sapevo. Ma poi un’amica mi ha detto che nemmeno io dovevo essere sola con il mio dolore e mi ha raccomandato al suo psicoterapeuta. La sensazione che qualcuno non sminuisca quello che stai vivendo e non cerchi di venderti consigli garantiti non ha prezzo. Semplicemente ascoltando te stesso, scoprirai che sei tu quello che può aiutarti meglio. E ho scoperto che, come la natura, a volte ho bisogno di rallentare, passare più tempo a fare ciò che mi rende felice e, soprattutto, parlare con i miei cari dei miei bisogni. Ora non ho paura del mio dolore, l’ho accettato nella vita come il mio consigliere interiore, che busserà alla mia spalla ogni volta che mi dimentico di me stessa.”

V4_hedepy-natalie-3-w_montaz

Prova la psicoterapia con una videochiamata

Usa il buono per la prima sessione gratuita:🎁 51F3A8FA
Paola Pepe (1000+ h. praxe)
DEPRESSIONE ANSIA RELAZIONI INSONNIA
Concludendo la formazione in psicoterapia
„Sono qui per aiutarti e insieme troveremo una soluzione.“
39 EURO / appuntamento
Amanda Bailot (1500+ h. praxe)
RELAZIONI GENITORIALITÀ TRAUMA PROBLEMI ALIMENTARI
Formazione terapeutica verificata
„Di relazioni ci si ammala, di relazioni si guarisce.“
39 EURO / appuntamento
Mariangela Roccasalva (10000+ h. praxe)
ANSIA RELAZIONI GENITORIALITÀ TRAUMA
Formazione terapeutica verificata
„L’uomo non ha una natura, ma una storia. Attraverso le domande e dentro la relazione nasce una nuova storia su te stesso. Teniamo aperto lo spazio di autoguarigione della mente.“
49 EURO / appuntamento