La psicoterapia come può essere d’aiuto con i traumi?

Che cos’è un trauma? Una ferita mentale che ci sconvolge e influenza il modo in cui sperimentiamo qualcosa di nuovo. Tutti, almeno una volta nella vita, hanno subito un’esperienza traumatica. La reazione ad un trauma spesso non è immediata, ci autoconvinciamo di stare bene “congelando” così l’evento traumatico, che continua a generare confusione in noi. In questo senso la psicoterapia ha il potere di aiutarci ad accettare questa confusione, permettendoci di uscire fuori dalla prigionia delle esperienze passate, per poter vivere di nuovo il presente, nel presente.

Che cos’è il trauma?

Il trauma psicologico è un’esperienza umana che viene vissuta soggettivamente come un’esperienza molto potente e pericolosa per la vita. È più spesso causato da fattori esterni, come disastri naturali, guerre, incidenti stradali, interventi chirurgici invasivi, ma anche abusi o il mancato soddisfacimento a lungo termine dei bisogni emotivi di base, soprattutto nell’infanzia. Quindi, il trauma può essere un singolo evento o può essere a lungo termine, può essere acuto o può assumere la forma di un disturbo post-traumatico da stress.

 

Cos’è il disturbo post-traumatico da stress?

Il disturbo post-traumatico da stress (PTSD) è una risposta ritardata a un evento traumatico che non ha potuto essere elaborato e che ritorna alla persona nella sua forma grezza originale (i cosiddetti flashback). Sono pensieri e ricordi striscianti del trauma. Allo stesso tempo, si tende ad evitare tutto ciò che è legato ad un evento traumatico in qualsiasi modo. Le manifestazioni che una persona può avvertire includono un’alterazione della concentrazione e della capacità di pensare a causa dell’aumento dell’eccitazione.

Come faccio a sapere che soffro di un disturbo post-traumatico da stress?

Anche se dietro il PTSD possono sembrare solo catastrofi ovvie come inondazioni o disastri di massa, i traumi spesso includono eventi che sembrano molto meno appariscenti e che chiunque altro potrebbe percepire come molto meno minacciosi. Spesso non ci facciamo nemmeno caso, anche se hanno influenzato la nostra vita in modo fondamentale. Per esempio, il parto può essere traumatico percui una donna può decidere di non avere un altro figlio, anche se fino ad allora aveva sognato una famiglia numerosa. Può anche essere un’infedeltà del partner che scuote la nostra fiducia e allora cambiamo completamente il nostro modo di lavorare nelle relazioni, se ne stabiliamo qualcuna.

I test per il disturbo post-traumatico da stress sono disponibili online in diverse varianti. Tuttavia, il loro risultato è sempre solo indicativo. Un esame affidabile è fornito da uno psichiatra e uno psicologo clinico, che spesso esclude o conferma la presenza di un’altra malattia mentale.

hedepy-petr-3-w

Come viene trattato il disturbo post-traumatico da stress?

Il trattamento di prima linea è la psicoterapia, che in alcuni casi può essere supportata da farmaci, più spesso antidepressivi. Grazie allo sviluppo delle neuroscienze, sappiamo un po’ di più sul trauma, soprattutto quando possiamo mappare i cambiamenti a livello del sistema nervoso centrale. Questa conoscenza è utilizzata, per esempio, dal metodo EMDR (elaborazione e desensibilizzazione tramite movimenti oculari). La base della psicoterapia moderna è sostenere la capacità della persona di guarire se stessa. Questo viene creato sullo sfondo di un rapporto confidenziale tra il cliente e il terapeuta. Solo in un’area così sicura è possibile rielaborare gradualmente il trauma.

 

Come affrontare il trauma infantile?

Forse lo conosci, forse stai solo ipotizzando. Il trauma infantile, come quello degli adulti, può assumere molte forme, dall’abuso a lungo termine alla morte in famiglia o alla mancanza di cure. Ad ogni età, il bambino affronta il trauma in modo diverso, tenendo conto del livello del suo sviluppo. Tuttavia, influenza visibilmente il suo comportamento e aumenta il suo rischio in futuro, per esempio facendo un uso eccessivo di sostanze che creano dipendenza o soffrendo di problemi di salute. È il corpo che è un frequente portatore dei nostri traumi, che ci portiamo dietro dall’infanzia all’età adulta. C’è un’energia inespressa dormiente in esso, che come esseri umani usiamo per rispondere ad un’esperienza traumatica. È quindi necessario ritornare a tale esperienza e chiuderla in seguito. Tecniche orientate al corpo come il rilassamento o la respirazione possono essere utili. Anche la condivisione con una persona cara può essere un modo per alleviare il trauma. Un aiuto affidabile e una guida sicura saranno forniti dal terapeuta, idealmente nel quadro di una psicoterapia a lungo termine.

 

Come può la psicoterapia aiutarmi a trattare il trauma?

La psicoterapia oggi non considera il trauma come un destino irreversibile che ha colpito la vita di una persona e non sarà mai più la stessa. Sempre più spesso, il trauma, è concepito come un’opportunità per crescere, per poter trascendere la propria solitudine e trovare la compassione per se stessi e per gli altri. La prima cosa che la psicoterapia offre è la fiducia e la sicurezza. Ogni direzione terapeutica ha i suoi modi di avvicinarsi alla memoria originale. Le emozioni e le correnti di pensiero che accompagnano tale viaggio sono esposte. Ma non sarete mai soli in esse. Le sperimenti sempre con la consapevolezza che vivi e hai le tue risorse e capacità, che il terapeuta scopre gradualmente assieme a te. Il processo psicoterapeutico porta all’accettazione di un evento traumatico. Le stesse possibilità sono fornite anche dalla psicoterapia online, che può anche rafforzare la sensazione di sicurezza, soprattutto durante le prime sessioni nel cliente, avendo luogo in un luogo che conosce bene.

La storia reale di un cliente e come la terapia lo ha aiutato:

“Ricordo il giorno in cui la mia vita si è capovolta? L’incidente d’auto non può essere dimenticato. Sono sopravvissuto, anche senza conseguenze durature sulla salute, ma era come se non fossi più io. Circa un mese dopo quell’urto, frammenti di ricordi hanno cominciato a tornarmi in mente. Era sempre più difficile non prestarvi attenzione. Cominciai ad avere paura di guidare, in seguito il problema fu viaggiare in macchina anche solo come passeggero. Non c’è bisogno di dirvi quanto fosse complicata la mia vita. Alla fine è stato il mio amico a convincermi a contattare uno psicoterapeuta. Non mentirò, non è stato sempre facile, ma il sollievo di sapere che non ero solo non aveva prezzo. Sono riuscito a gestire il panico che mi svegliava di notte, e gradualmente ho trovato la fiducia necessaria per mettermi al volante e guidare di nuovo.”

Prova la psicoterapia con una videochiamata

Approfitta della prima seduta gratuita 🎁
Valentina Ambrosio (10000+ ore di pratica)
ANSIA RELAZIONI AUTOSTIMA E CONCETTO DI SÉ LUTTO
Formazione terapeutica verificata
„Ogni evento, anche il più doloroso, nasconde il seme dell’opportunità e del cambiamento. Nulla accade a caso!“
Paola Pepe (1000+ ore di pratica)
DEPRESSIONE ANSIA RELAZIONI INSONNIA
Concludendo la formazione in psicoterapia
„Sono qui per aiutarti e insieme troveremo una soluzione.“
Valentina Giglio (1500+ ore di pratica)
RELAZIONI TRAUMA GENITORIALITÀ
Formazione terapeutica verificata
„Come un farfalla intrappolata in una teca, la felicità muore se non viene presa con leggerezza.“