La psicoterapia come può essere utile in casi di abusi o violenze?

Cosa hanno in comune la tortura, la violenza domestica e l’abuso? Tutti e tre sono reati penali. Hanno luogo in relazioni non sane e generalmente non sono atti isolati; al contrario, durano più a lungo. Poiché spesso questi atti sono commessi a porte chiuse, non ci sono testimoni e spesso nemmeno prove. Come possiamo uscire dal circolo vizioso di paura e dolore?

Che cos’è la violenza domestica?

La caratteristica principale della violenza domestica è che avviene tra i membri di un’abitazione condivisa, che siano partner, bambini o anziani. Le donne sono le più a rischio. Più di un terzo delle donne abbia sperimentato almeno una volta nella vita una forma di violenza domestica. I gruppi vulnerabili includono anche gli anziani, i disabili, i bambini, e una percentuale significativa di violenza domestica anche contro gli uomini. La violenza domestica può assumere molte forme. Succede spesso che la stessa persona in pericolo non capisca  per molto tempo che il comportamento del suo partner o della persona vicina sta lentamente superando i limiti dei suoi diritti. Esistono diversi tipi di violenza: fisica (percosse, calci, tirare i capelli), psicologica (umiliazione, ignorare), verbale (parolacce, insulti), economica (distruzione di oggetti personali, indennità in denaro), sociale (impedire il contatto con il mondo esterno, arresti domiciliari) e sessuale (imposizione sessuale, stupro).

 

Come si manifesta un bambino maltrattato mentalmente?

La violenza psicologica sui bambini è la meno osservabile, perché non è evidente a prima vista. Tuttavia, di solito è accompagnata da altre forme di abuso. La violenza psicologica sui bambini consiste nell’esercitare la superiorità e il potere che l’abusante ha sul bambino e non ha paura di esercitarlo. Può trattarsi di frequenti rimproveri, richieste elevate al bambino e paragoni costanti con altri bambini. Può anche essere un trattenere l’attenzione che porta alla totale ignoranza. Un’altra forma di abuso mentale è quando un bambino assiste alla violenza contro un altro membro della famiglia. Questi bambini possono allora agire in modo chiuso, evitare il contatto sociale, sono poco concentrati, nervosi, spaventati. Si possono notare balbuzie o tic, possono urinare di notte o lamentarsi di frequenti dolori addominali o mal di testa.

Come posso affrontare la violenza domestica?

Tu sai da solo che il modo in cui il tuo partner ti tratta è da tempo sbagliato. Nessuno sa niente, ma tu sai che stai esaurendo le tue energie e, prima di esaurirle, devi cercare di cambiare qualcosa. Prima che si verifichino ulteriori violenze, puoi contattare alcuni dei centri di intervento per persone a rischio di violenza domestica. Questi luoghi di lavoro forniscono supporto sociale e legale e aiuto psicologico. Oltre alle informazioni pratiche che ti faranno conoscere le tue opzioni, gli esperti ti aiuteranno a redigere un cosiddetto piano di sicurezza. Con il suo aiuto potrete valutare meglio la situazione critica e fuggire proteggendo voi stessi ed eventualmente gli altri membri del nucleo familiare.

hedepy-michaela-3-w

Quali possono essere le conseguenze della violenza domestica?

A livello di esperienza mentale, la conseguenza immediata della violenza è lo shock, e il trauma a lungo termine, o disturbo post-traumatico da stress. Spesso sorgono dubbi sul proprio valore, che è stato sistematicamente denigrato dalla persona violenta, così come sentimenti di colpa e vergogna.

 

Come può aiutarmi la psicoterapia se sono vittima di un abuso o di una violenza domestica?

Forse vivete in una relazione su cui non avete più illusioni. Non siete sicuri se amate di più il vostro partner o lo odiate di più, in ogni caso siete spinti dalla paura. Hai paura di andartene. E hai dei dubbi. Puoi farcela da sola? La confusione e la paura sono qualcosa con cui non devi essere lasciata sola. L’obiettivo della psicoterapia è, oltre alla comprensione e al sostegno, anche l’attivazione delle risorse interne e della fiducia in se stessi. C’è allora il coraggio nascosto e la consapevolezza che posso vivere la mia vita in un altro modo, felicemente. Tuttavia, il partner manipolatore di solito percepisce abbastanza sensibilmente quando è necessario sostituire la frusta con lo zucchero. Cerca un riavvicinamento con scuse, promesse e piani immaginari per un futuro comune. È difficile non credere, anche se tutto questo è già successo molte volte. Il processo psicoterapeutico ti aiuterà a capire come funzionano le dinamiche della tua relazione. Potreste aver già trascorso la vostra infanzia all’ombra di un genitore dominante. Le intuizioni che uno psicoterapeuta ti aiuterà ad acquisire, e i contesti che danno alla tua situazione un significato più profondo, contribuiranno poi a dare alle tue altre relazioni una buona base.

 

Come può la psicoterapia online aiutarmi con la violenza domestica?

Forse stai risolvendo il fatto che non c’è nessun esperto nella tua zona che ti aiuterebbe nella tua situazione. La psicoterapia online offre la possibilità di connettersi con un esperto esperto nel tema della violenza domestica da qualsiasi luogo online. La discrezione della psicoterapia online, che naturalmente non richiede un viaggio sul posto di lavoro del terapeuta, può essere particolarmente importante per il cliente, soprattutto nei primi incontri. Uno psicoterapeuta online può essere il vostro sostegno in tutte le fasi del processo. Che sia la prima persona di cui ti fidi o qualcuno con cui vivrai le conseguenze della tua precedente relazione.

La vera storia di un cliente e di come la terapia lo ha aiutato:

“Sono andata in terapia per la prima volta dopo aver lasciato mio marito, che mi ha torturato fisicamente e mentalmente per dodici anni. Avevo bisogno di confidare tutto e soprattutto di venire a patti con il fatto che gli avevo permesso di trattarmi in quel modo. Io e il mio terapeuta abbiamo scoperto che la mia convinzione di meritare di essere trattata così da mio marito era ciò che mi teneva nel mio matrimonio. Ho scoperto che me la sono portata dietro fin dall’infanzia. Ecco perché ho iniziato a lavorare per eliminare questo pensiero e aumentare la mia autostima.”

V4_hedepy-natalie-3-w_montaz

Prova la psicoterapia con una videochiamata

Usa il buono per la prima sessione gratuita:🎁 51F3A8FA
Mariangela Roccasalva (10000+ h. praxe)
ANSIA RELAZIONI GENITORIALITÀ TRAUMA
Formazione terapeutica verificata
„L’uomo non ha una natura, ma una storia. Attraverso le domande e dentro la relazione nasce una nuova storia su te stesso. Teniamo aperto lo spazio di autoguarigione della mente.“
49 EURO / appuntamento
Paola Pepe (1000+ h. praxe)
DEPRESSIONE ANSIA RELAZIONI INSONNIA
Concludendo la formazione in psicoterapia
„Sono qui per aiutarti e insieme troveremo una soluzione.“
39 EURO / appuntamento
Amanda Bailot (1500+ h. praxe)
RELAZIONI GENITORIALITÀ TRAUMA PROBLEMI ALIMENTARI
Formazione terapeutica verificata
„Di relazioni ci si ammala, di relazioni si guarisce.“
39 EURO / appuntamento